Transgender Day of Remembrance 2015: il tempo di essere il Corpo di Cristo

tdorIl Transgender Day of Remembrance (Giorno di ricodo per le persone Trans*) è iniziato nel 1999, circa un anno dopo che Rita Hester, una donna transgender e attivista a Boston, è stata trovata assassinata nel suo appartamento. Il suo amico e collega avvocato, Gwendolyn Ann Smith, ha organizzato la veglia per onorare la sua memoria e il ricordo di tutte le vite transgender, con e senza nome, perse per la violenza e l’odio. Diciassette anni dopo, il caso della signora Hester rimane aperto.
E ‘importante ricordare quelli che abbiamo amato e perduto, per onorare la loro memoria e portare avanti la loro eredità. Veglie a lume di candela, la lettura dei nomi, liturgie che evidenziano e onorano il coraggio, la leadership e la capacità di recupero di coloro che in molte parti del mondo, hanno gettato le basi per movimenti per i diritti LGBTQI. Ma quest’anno, dobbiamo essere aperti a fare di più che soloricordare.
Dei 70 nuovi nomi che compaiono nel sito internazionale per il 2015, il 20% vive negli Stati Uniti, con un numero record di 22 omicidi nei primi 8 mesi, e il 77% vive in Brasile. Entrambe le nazioni rappresentano culture relativamente progressiste. Che cosa è che dunque ci manca?
I progressi legislativi rimangono importanti, ma non proteggono nessuno dall’odio e dalla violenza fino a quando non faremo il duro lavoro di affrontare e sradicare i pregiudizi radicati, le paure, i pregiudizi e lestigmatizzazioni che spesso trovano una casa nel nostro cuore e in quello degli altri.
Si concluderanno le esperienze che terrorizzano molti che solo cercano di usare un bagno pubblico o uno spogliatoio, la violenza di strada, le procedure aeroportuali disumanizzanti per la “sicurezza” e l’antagonismo quotidiano e l’animosità di coloro che li conoscono meglio, ma scelgono di “scherzare”, o ridacchiare, o distogliere lo sguardo, o sussurrare?
Come persone cristiane sappiamo che il ricordo è più che semplicemente chiamare un nome o accendere una candela. Quando ricordiamo Gesù ogni settimana sui nostri altari, una persona che ha vissuto ostilità e di violenza a causa di chi fosse, sappiamo che stiamo ricordando una persona che ci ha chiesto di seguire il suo esempio; una persona che ci ha lasciato un sacramento che commemora la schiavitù e il movimento per la libertà. Sappiamo che queste parole: “Fate questo in memoria di me”, sono una chiamata realmente all’azione e il nostro ripeterle significa che promettiamo di fare quelle cose che Gesù ha fatto per la libertà e per sostenere le persone più deboli e vulnerabili.
Oltre il 30% dei bambini transgender, secondo un recente rapporto, sono verbalmente e psichicamente importunati a scuola solo negli Stati Uniti, e quasi il 17% rapporto aggressioni fisiche.
Gesù sfamò gli affamati e guarì i malati. Nessuno dovrebbe mai soffrire la fame o essere senza un impiego significativo, dovremmo avere tutti alloggi a prezzi accessibili e l’accesso all’assistenza sanitaria. Leggi per proteggere gli esseri umani sulla base dell’orientamento sessuale o dell’identità di genere e l’espressione sono un primo passo. Se si vive in una comunità o di una parte del mondo senza questo tipo di protezioni, l’impegno del tavolo della Santa Comunione è quello di seguire l’esempio di Gesù e riprendere queste missioni.
E questo si fa dei nostri posti di lavoro, non importa quanto sia progressista la nostra località, continuare a lavorare per aprire i nostri cuori e le menti e gli spiriti per la bellezza e il valore di tutta la Creazione, non permettendo a chiunque di essere “quello che ha scherzato” sulle ferite degli altri. E’ l’occasione che passa di alzarsi in piedi per il tipo di accoglienza e di inclusione che porterà il Regno di Dio per cui preghiamo ogni settimana in Chiesa.
Transgender Day of Remembrance è un tempo non solo per ricordare, ma per essere il Corpo di Cristo, per il bene di tutti.

Testo dal Rev. Elder Pat Bumgardner per conto del Moderatore mondiale MCC e del Consiglio degli Anziani MCC – Traduzione dall’inglese e adattamento in italiano di A. Panerini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...